Tutti gli articoli di Aurora Romano

Aurora Romano

Aurora Romano

lives/dies for: Audrey Hepburn, fotografia analogica, b/n, camera oscura, 120mm, Polaroid, Holga, SuperSampler, Nikon FE2, pasta, Scrubs, Lost (1a serie), Daria, 50’s-60’s, Lost in Translation, A/R Andata+Ritorno, Colazione da Tiffany (il film), Ogni cosa è illuminata (il libro), Fester (bassottino di casa), la canzone Bimbo mio di Dumbo, le tazze, guidare la Beppina (Fiat Uno ‘89), biscotti Digestive al cioccolato, Moleskine, popcorn, ping pong, i panini del SuperCiccio.
Aurora Romano

Ultimi articoli di Aurora Romano Vedi tutti

Kouzou-Sakai

Come primissima intervista di Mokamour vi presentiamo l’interessante chiacchierata che si è svolta con Kouzou Sakai. Sakai è un illustratore freelance che vive e lavora in Giappone.  I suoi lavori sono completamente immersi in un universo onirico e con questo articolo cercheremo di farvi immergere... Leggi tutto


adam_simpson

Dei lavori certosini quelli di Adam Simpson, che mi fanno venire alla mente un Kouzou Sakai europeo, più escheriano e complesso ma non meno interessante. Piccole città fatte da umani paragonati a nere formiche: sono questi in essenziale i protagonisti delle illustrazioni di Adam, artista... Leggi tutto


Buttando l’occhio fra l’illustrazione anni ’50, il vettoriale moderno, i colori pastello ed i fumetti ci si ritrova dentro al sito di Borja Bonaque, illustratore spagnolo. Il suo portfolio non è molto vasto, ma si gode con piacere di ogni  lavoro, sfogliando in tranquillità le... Leggi tutto


Oh Yeah Studio

Un minimalismo incentrato sull’eredità di Mirò e sul tratto sintetico e i disegni avvenieristici di Escher viene lanciato in orbita dall’ Oh Yeah Studio attraverso il portfolio di Christina e Hans, interamente composto da illustrazioni create a scopo personale e non rispondenti a clienti fisici.... Leggi tutto


Fontaine-Anderson

Fontaine è australiana e per creare le sue illustrazioni si fa ispirare dai suoi sogni, dai tessuti giapponesi, dalle clip-art anni ’80 e dal mondo della moda. I suoi soggetti femminili dalle fattezze di bambole si sposano bene con la tecnica pseudo-puntinista con cui Fontaine... Leggi tutto


emiliano-ponzi

Un sapore nostalgico si afferra guardando le opere di Emiliano Ponzi, illustratore freelance di Milano il cui strumento principale si rivela il programma Corel Painter. Le sue illustrazioni toccano gli anni 30, i 40, i 50 ed i soggetti sembrano fragili figure di sottile carta.Tutto... Leggi tutto


Christina-Koutsospyrou

E’ stato amore a prima vis(i)ta con i lavori di Christina Koutsospyrou, un po’ Art Nouveau, un po’ fumettistici, un po’ anni ’80 ed un po’ minimalisti, per gli amanti del genere come me una vera e propria miniera d’ispirazione. Amo particolarmente i volti, definiti... Leggi tutto


Megan-Bogonovich

Le piace raccontare storie in intimità, storie da vedere molto da vicino, da esplorare in segreto. Trova che l’argilla sia il mezzo perfetto per questo scopo, con la sua totale modellabilità che, plasmata, si trasforma in piccolissimi dettagli curati da vedere, per l’appunto, a stretto... Leggi tutto


penelopeillustration

Bello davvero il tocco, ai miei occhi molto “british”, delle illustrazioni di Penelope Dullaghan, che dice di essere ispirata da qualsiasi cosa le sta attorno, specialmente dalle fantasie di tessuti. Finito il college inizia a lavorare come art director, scoprendo in sè una vera e... Leggi tutto


ryther-illustration

41enne francese, Ryther è un fotografo che rivendica “l’aereo ed il leggero”, fortemente influenzato dalla danza -che ha praticato per più di 7 anni in forma classica- e munito di grandi abilità di fotoritocco e manipolazione d’immagine. Le sue foto sono, in effetti, essenzialmente guidate... Leggi tutto