Art-of-Pixar-Color-Scripts-0
Art-of-Pixar-Color-Scripts-0

The Art of Pixar

In principio era il colorscript

Che la Pixar fosse uno degli studi di animazione piú creativi al mondo, lo sapevamo tutti. Ogni volta abbiamo detto agli amici che l’ultimo film era il migliore che avessero mai fatto, e ogni volta siamo stati stupiti dalla loro capicità di superarsi. Uno studio dotato di artisti di talento, di tecniche d’avanguardia nella modellazione 3D, e art directors con quel briciolo di follia e di coraggio per reinventare delle regole di storytelling. Che dietro l’alchimia della Pixar si nascondessero quattro pastelli e un pennello invece, lo sapevamo molto meno.

gouache lou romano pixar

Quando andiamo al cinema, di fronte al prodotto finito, spesso dimentichiamo il lavoro colossale che si nasconde dietro un lungometraggio d’animazione. Lavoro senza il quale esso non potrebbe esistere. The Art of Pixar di Amid Amidi é un libro consacrato alla divulgazione delle tavole e I fotogrammi chiave, che contenevano il DNA del film ancor prima che I computer venissero accesi.

gouahce pixar bug's life

Le pagine di The Art of Pixar sono popolate di grasse tavole a pastello su carta colorata e decine di gouaches (eccellenti quelle del maestro Lou Romano). Insomma, niente di ipertecnologico. Solo roba Old school, come a testimoniare che bisogna sporcarsi le mani per arrivare da qualche parte.

La particolarità di questo volume inoltre é quella di presentare l’integralità di tutti I colorscript (tecnica introdotta dall’animatore Ralph Eggleston per Toy story, anche se esistevano dei precursori in Aladino della Disney) dei lungometraggi e dei corti fino al 2011.

colorscropt pixar colonna traiana

Un colorscript é essenzialmente uno storyboard a colori, che mira a evocare con pochi tratti l’atmosfera del film. Al contrario dello storyboard tradizionale, si concentra di meno sulla precisione delle inquadrature (che spesso sono fuse tra di loro come nel lungo rotolo della colonna Traiana) e dei movimenti della videocamera, ma attraverso lo schizzo delle scene piú importanti del lungometraggio, esso contiene molte scelte di paletta cromatica e di phatos della narrazione.

Un colorscript é uno strumento interno che perme agli animatori di “vedere” il film prima che sia realizzato. Chi lavora nella grafica 3D, nell’animazione o nell’architettura infatti sa bene quanto tempo possa prendere la fase di renderizzazione di un modello. E sa bene quanto sia inutile far lavorare I calcolatori quando I dubbi non sono stati ancora tutti risolti.

Al contrario di quanto possa sembrare peró, The Art of Pixar é un libro per gli addetti ai lavori.

Sfogliando le prime pagine dei colorscript infatti, non si riesce a capire bene cosa fare di tutti questi frame fusi tra di loro. Si tratta di disegni che volutamente non aspirano all’ideale estetico, ma che al contrario, sono pensati per uno scopo ben preciso. Guardandoli con attenzione (e magari rispolverando in parallelo qualche film) ci si rende conto di una lezione importante: il colore é l’elemento piú potente di cui l’artista dispone per evocare un’ambiente. Ci hanno insegnato nei corsi di teoria del colore che un caffé in una tazza arancione é piú caldo di un caffé in una tazza blu.

Alla Pixar lo hanno capito bene, fino ad inventare uno strumento specifico, il colorscript, per dosare attentamente l’impatto emotivo dei pigmenti nella storia.

colorscript pixar up

Insomma, The Art of Pixar é un bel volume, che deluderà chi si aspetta di trovarvi tavole spettacolari o screenshots dei film, ma che sorprenderà chiunque abbia voglia di curiosare nel modus operanti del gigante californiano di animazione.

Livio Fania

Livio Fania

Livio Fania é un essere antropomorfico appartente tassonomicamente alla famiglia degli Homo Sapiens. Fin dalla piú tenera età mostra un’attitudine verso il disegno, e oggi illustra testi, codici miniati e spazi parietali. Risiede a Burdigala, colonia Romana corrispondente all’attuale città di Bordeaux, dove insegna all’ECV. Si nutre di lenticchie.
www.liviofania.com
Livio Fania

Ultimi articoli di Livio Fania Vedi tutti